Ecco come alzano il quorum del referendum

8 06 2011

da: “JulieNews

Nei referendum si sa, una delle questioni centrali è il raggiungimento del quorum:bisogna che vada a votare, dice la Costituzione, almeno il 50% degli aventi diritto più uno. Quello che nessuno ha notato è quanto il quorum si sia alzato artificiosamente negli ultimi cinque anni. Ora, le liste elettorali non sono mai state affidabili, dato che ci sono persone morte anche da 3 o 4 anni che vengono considerate vive e quindi contribuiscono a tenere il quorum più alto di quanto dovrebbe essere.
Ma negli ultimi anni a questi si sono aggiunti gli “italiani all’estero“, come vengono definiti. Si tratta potenzialmente di 3 milioni di voti, di cui però in realtà alle elezioni politiche votano in poche decine di migliaia. Quindi sono persone che contribuiscono ad alzare il quorum, ma che per un referendum sono pochissimo interessate. Se non è per motivi ideologici, ad una persona che vive in Canada (per fare un esempio) che gliene importa se in Italia si costruiscono centrali nucleari o meno?
Di conseguenza non basta che vadano a votare il 50% degli italiani residenti in Italia. Leggi il seguito di questo post »





Una galassia simile alla nostra

1 06 2011

da: “Il Post

L’immagine è stata scattata dagli astronomi dell’European South Observatory (ESO) e mostra NGC 6744, una galassia a spirale che si trova nella costellazione del Pavone e che ha numerose somiglianze con la nostra Via Lattea. La foto ci mostra la galassia frontalmente con le sue due braccia a spirale che si avvolgono verso il nucleo denso e allungato, tutto immerso in una scintillante bolla di polvere cosmica. In basso a destra si intravede anche NGC 6744A, che ricorda molto le Nubi di Magellano, uno dei vicini più prossimi della Via Lattea.

La nostra galassia, spiegano gli esperti dell’ESO, ha però un diametro di circa centomila anni luce, mentre quella nella fotografia è grande quasi il doppio. NGC 6744 è una delle galassie a spirale più vicine alla nostra e ha una luminosità pari a 60 miliardi di soli, tale da essere visibile anche con un telescopio amatoriale nelle notti serene e limpide del cielo australe.

La fotografia è stata scattata utilizzando Leggi il seguito di questo post »





Italia, concentrati!

1 06 2011

Stamattina lo Stivale si è svegliato con piogge in molte regioni, il cielo non è dei migliori e nelle grandi città il traffico aumenta. In auto, la radio tiene compagnia e i viaggiatori per professione ascoltano volentieri qualche canzone che tiene svegli. Chi rimane in casa si gode il primo caffè della giornata, magari un cappuccio con brioches e ascoltano le notizie che viaggiano in televisione sui telegiornali mattutini. Tutto và per il verso giusto. Almeno così sembra…

Guardiamoci in faccia, siamo ancora tutti un po’ assonnati, a parte chi a quest’ora ha già fatto parecchie ore di lavoro. Da pochi minuti in piedi e già ci tartassano la mente con i soliti programmi tv, i soliti titoli sui quotidiani e i soliti omicidi da qualche parte d’Italia. Se ci fermiamo un momento e ascoltiamo con attenzione il mondo esterno, avvicinandoci alla finestra e chiudendo gli occhi… Ascoltate… da qualche parte gli uccellini cinguettano, si sentono i rumori delle auto che passano, il vociferare dei vicini o l’abbaiare di un cane.

Ma poi ad un certo punto, ecco che ci viene la grandiosa idea di accendere la tv e… “PIU’ DI 30 i FERITI NELLA STRAGE DI…” cambiamo canale e ancora… “L’ARMA DEL DELITTO SEMBRA ESSERE UN…” ancora una volta “20 ANNI DI CARCERE PER AVER UCCISO IL…”. “E’ NATO IL FIGLIO DEL PRINCIPE DI…”, “IL MAIALINO BUBU E’ RITORNATO NEL SUO ABITAT…”, “IL VINCITORE DELLA OTTOCENTESIMA EDIZIONE DEL GRANDE FRATELLO E’…”, “BABBO NATALE RITORNA COME OGNI ANNO…”, “… MA GUARDATE QUESTE IMMAGINI!!!”

No, no! Questa non è l’Italia della pizza e mandolino… Questa è l’Italia dei delitti, misteri, scandali e fesserie!

Ci piace sentir parlare di persone scomparse, killer spietati che fino alla fine dicono di essere innocenti, mogli e mariti che si uccidono a vicenda, bambini spariti dalla circolazione, pirati della strada, uccisioni da film e soprattutto telegiornali da film. Credete forse che le persone si accontentino di ascoltare notizie di politica o di sport? Certo che no. Ci vuole qualcosa che faccia paura alle persone, qualcosa che metta intrigo in ogni storia, qualcosa che ci faccia stringere i denti dalla rabbia!

Ed eccovi accontentati… Tizio è morto e con lui è morto anche Caio. E sapete chi è stato ad ucciderli? Sempronio!

Se è questa l’informazione che vi meritate, andate avanti a guardare la televisione. Se invece siete stanchi delle solite notizie di cronaca, allora spegnete per un momento quella scatola, che tanto scatola non è più (dopo il tubo catodico) e cercate di concentrarvi sulla vostra vita, sul senso di convivere, sui problemi reali che ci sono in questo momento… Spegnete la televisione! Accendete le vostre menti e riscoprite la voglia di uscire, andate per strada e non restate barricati in casa, tenuti in ostaggio da quell’oggetto che vi fissa e non parla… è solo un oggetto. La vostra vita non è quell’oggetto! E ben altro





Ora anche la Polizia protesta!

31 05 2011
da: “Julienews.it
 
ROMA – Protesta oggi dei principali sindacati di Polizia (Siulp, Sap, Ugl e Consap) sotto il Ministero dell’Economia. Oggetto della contestazione la legge 74 del 2011, pubblicata da poco in Gazzetta Ufficiale, che “non prevede la corresponsione delle indennità fisse e continuative alle forze dell’ordine, alle forze armate e ai vigili del fuoco, come pure era stato promesso e nonostante cio’ avvenga con fondi propri, senza chiedere un solo centesimo alle casse dello Stato”, come hanno fatto presente i sindacati. E hanno aggiunto che la loro protesta è diretta “contro Tremonti. Il governo e la maggioranza hanno tradito ancora una volta gli impegni assunti con i comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico”.
Si aggiunge poi che Leggi il seguito di questo post »




La Cina e i treni inarrestabili

31 05 2011

Treni sopraelevati, treni ultraveloci, treni che non si fermano mai… Ma, aspettate un momento… treni che non si fermano mai? Ebbene sì, signore e signori.

In Cina li hanno creati! Sono dei treni normalissimi che percorrono una tratta normalissima, ma con la differenza di avere una cabina per il passaggio “al volo” delle persone.

Qui sotto il link al video per capire esattamente come funzionano. Chissà se in Italia si risolverà mai il problema dei treni in ritardo…

http://www.youtube.com/watch?v=p9Ig19gYP9o&feature=player_embedded





Bolivia: Acqua per tutti!

30 05 2011

da: “Informazione Libera

Sabato 28 Maggio 2011

L’acqua non sarà più un problema da affrontare per i boliviani e la conferma arriva direttamente dalle parole pronunciate dal presidente Evo Morales, durante un incontro a cui hanno partecipato migliaia di persone a Chuquisaca, uno dei distretti boliviani. Qui sono ben 79 i progetti già approvati. Progetti che porteranno acqua ai villaggi e alle comunità della zona e che hanno visto lo Stato investire una cifra equivalente a circa 8 milioni di dollari. Acqua potabile per tutti, quindi. Un progetto fortemente voluto dal presidente che ha fatto molti importanti investimenti economici per dare seguito alla sua volontà di vedere un Paese che si sviluppi verso la strada dell’autosufficienza alimentare. In totale il progetto, denominato “Mi Agua“, prevede finanziamenti che vanno da un minimo di 100 milioni di dollari a un massimo di 300 e che verranno destinati a 327 comuni che potranno in questo modo approvvigionarsi di acqua potabile. La possibilità di rifornire d’acqua villaggi e comunità è estremamente importante anche per la possibilità d’irrigazione delle zone agricole e di conseguenza diventa un passaggio fondamentale per arrivare alla totale indipendenza nel settore alimentare. In ogni caso, il progetto è colossale e prevede che alla fine ogni comune potrà contare su un finanziamento pari a circa 300mila dollari. Il progetto prevede Leggi il seguito di questo post »





Lungo lo Stivale FERMIAMO IL NUCLEARE

30 05 2011

Durante la partita di calcio, giocata allo Stadio Olimpico di Roma, tra Palermo e Inter, un grande striscione giallo con una scritta nera firmato Greenpeace diceva:

DA MILANO A PALERMO FERMIAMO IL NUCLEARE

Questo è il Potere che ognuno di noi ha!








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: